Miglior detersivo: a mano o in lavastoviglie?

Miglior detersivo - a mano o in lavastoviglie?

Lavare i piatti a mano può essere un'attività ripetitiva e dispendiosa. Non solo economicamente, visti i costi nettamente superiori rispetto alla spesa richiesta dalla lavastoviglie [1], ma anche e soprattutto in termini di tempo. Senza contare che si tratta di un lavoro sporco, impegnativo e talvolta persino rischioso! Scopriamo quali aspetti è utile considerare quando ci si accinge a lavare i piatti a mano, valutando i pro e i contro di questa procedura.

Mani rosse e screpolate

Una delle conseguenze più fastidiose del lavaggio a mano è l'effetto disidratante prodotto sull'epidermide. Lavaggi frequenti e intensivi possono pertanto seccare le mani, rendendole screpolate o arrossate. Per preservare la salute della pelle è quindi consigliabile delegare la pulizia dei propri piatti alla lavastoviglie che, combinata al detersivo, come Finish, contribuisce a ridurre il contatto con l'acqua e con detergenti aggressivi. La cute secca può essere inoltre la conseguenza dell'uso di guanti in lattice: non essendo in grado di assorbire l'umidità, questi lasciano una sensazione irritante sulle mani, come se fossero ricoperte da un strato di polvere.

Tempo perso

Fra i maggiori progressi correlati all'introduzione della lavastoviglie, va certamente annoverato il significativo risparmio di tempo. Una volta terminato il proprio pasto, è infatti sufficiente riporre pentole, piatti e posate nei cestelli, quindi chiudere il portellone dell'elettrodomestico. Quando la lavastoviglie risulta a pieno carico, è il momento di impostare il programma desiderato, avviare il ciclo di lavaggio e attendere che la macchina restituisca stoviglie perfettamente pulite. Questo elettrodomestico rappresenta una grande evoluzione rispetto al lavaggio a mano, dove ogni pentola, padella o bicchiere richiede un significativo investimento di tempo per la sua pulizia.

Lavaggio delle posate

Una rilevante differenza tra la lavastoviglie e il lavaggio a mano sta nella pulizia delle posate. Se con una spugna e un tempo di ammollo adeguato è possibile rimuovere completamente lo sporco e i residui di cibo da un coltello o da un cucchiaio, la pulizia di una forchetta, con la sua dentellatura a pettine, può diventare una sfida decisamente più ardua. Inoltre, poiché ogni utensile necessita di essere pulito singolarmente, il lavaggio a mano richiede tempistiche di conseguenza più lunghe.

Affidati alle innovazioni della tecnologia e concediti un meritato riposo. Puoi risparmiare tempo, fatica e prenderti cura delle tue mani caricando tutto nella lavastoviglie e lasciando che Finish faccia il suo lavoro, restituendoti piatti puliti e brillanti.

Scegli la tipologia di prodotto che ti interessa:

1. Sale per lavastoviglie
2. Pulizia lavastoviglie
3. Brillantante per lavastoviglie
4. Pastiglie per lavastoviglie

Altri articoli che potrebbero interessarti:

1. Miglior detersivo per lavastoviglie e recipienti smaltati
2. Bicchieri Opachi: Comprendere il Problema
3. Acqua Dura e Calcare