Gli utensili indispensabili in cucina

Detergente Per Lavastoviglie Gli Utensili Indispensabili In Cucina

Trovare una ricetta sfiziosa e scoprire, proseguendo con la lettura, che non si dispone dell'attrezzatura necessaria a realizzarla, può essere frustrante. Ma tra la vasta gamma di utensili da cucina oggi in commercio, compresi i più innovativi strumenti hi-tech, su quali vale davvero la pena investire?

Con questa guida, tenteremo di fare chiarezza sui "ferri del mestiere" del cuoco provetto, scoprendo quale sia l'armamentario immancabile in cucina. E, se una volta recuperata l'attrezzatura necessaria, ci verrà voglia di sbizzarrirci ai fornelli, non dovremo neppure preoccuparci degli utensili sporchi: del loro lavaggio, se ne farà carico la lavastoviglie!

Carta da forno

Pur trattandosi di un prodotto "usa e getta", è di vitale importanza per evitare che i cibi, in fase di cottura, si attacchino alla placca del forno. Il rischio, altrimenti, è di vedere sfumare (o meglio, bruciare!), in un istante, le nostre preparazioni gastronomiche.

Griglia di raffreddamento (o Gratella)

Tutti gli elementi di questa lista sono classificabili come essenziali, ma la griglia di raffreddamento è un vero e proprio strumento di "sopravvivenza". Questa evita che la pietanza appena sfornata possa inumidirsi, permettendo all'aria di circolare liberamente.

Caraffa graduata

Non è possibile seguire alla lettera una ricetta, se non si presta attenzione alla quantità di liquidi da aggiungere all'impasto. Avere una caraffa graduata a portata di mano è fondamentale, dal momento che permette di misurare gli ingredienti liquidi con esattezza.

Misurini

Al pari della caraffa graduata, misurini e cucchiai dosatori sono altrettanto indispensabili. Permettono infatti di calcolare la giusta quantità di ingredienti secchi, in modo tale che l'impasto finale non risulti appiccicoso né troppo asciutto.

Ciotole

Può sembrare una cosa ovvia, eppure le ciotole non sono mai abbastanza. A tal proposito, vale sicuramente la pena investire in una ciotola resistente al calore, magari adatta all'uso nel forno a microonde o per cotture a bagnomaria.

Dal momento che il suo compito è contenere preparazioni e impasti, è legittimo aspettarsi che la ciotola sia tra gli utensili più sporchi in assoluto. Basterà però caricarla subito in lavastoviglie con un detergente efficace come Finish Quantum® Max, per riportarla al suo originario splendore, senza necessità di prelavare.

Paletta di metallo

La paletta in acciaio si rivela uno strumento multiuso in cucina. Lunga, sottile e dai bordi smussati, può essere utilizzata per raschiare teglie, farcire torte e persino per affettare burro o margarina.

Quando la si colloca in lavastoviglie, è bene assicurarsi che la sua posizione non sia d'intralcio al movimento dei bracci irroratori. Si rischia, altrimenti, che l'intero carico resti sporco, visto che l'acqua non è libera di circolare efficacemente e raggiungere ogni stoviglia alla perfezione.

Spiedini

Mentre gli spiedini in legno sono la scelta ideale per il barbecue, non lo sono altrettanto per la cottura nel forno tradizionale. In questo caso, meglio puntare sugli spiedini in metallo. Questi possono essere utilizzati anche per testare il grado di cottura di un impasto lievitato, ad esempio una torta: basta bucherellare la superficie dell'impasto e introdurli al suo interno; se, nell'estrarli, si presentano asciutti e puliti, allora la cottura può dirsi terminata.

Setaccio

Uno strumento altamente raccomandato in cucina è il setaccio, utile a creare pastelle più leggere e uniformi. E se si tratta di piccoli dettagli, che sia una decorazione minuziosa o una semplice spolverata di zucchero a velo, un colino da tè può fare miracoli.

Spatola

Nessuno vuole che il proprio lavoro culinario vada minimamente sprecato. Una spatola, idealmente in plastica o silicone, aiuta a raggiungere i diversi punti di teglie e terrine, in modo da non sacrificare alcuna traccia di cibo.

Frusta

Un'alternativa più a buon mercato rispetto allo sbattitore elettrico, ma altrettanto efficace, è rappresentata dalla frusta da cucina. Questa serve ad areare gli impasti, rendendoli leggeri e soffici.

Vista la sua caratteristica forma a raggiera, la frusta non è tra gli utensili più semplici da lavare a mano. Possiamo quindi caricarla in lavastoviglie e affidare l'arduo compito a questo elettrodomestico, così utile e prezioso.

 

Il fatto che si ami cucinare non implica, tuttavia, che si nutra la stessa passione nel lavare le stoviglie a mano. Fortunatamente, tutti gli elementi esaminati nella nostra guida (ad eccezione della carta da forno, ovviamente!) possono finire in lavastoviglie: sarà la macchina a occuparsi della loro pulizia, mentre noi potremo dedicarci ad attività più piacevoli.

Anche in caso di incrostazioni particolarmente ostinate, non avremo di che preoccuparci. Grazie al detergente per lavastoviglie Finish Quantum® Max, anche lo sporco più difficile non sarà che un lontano ricordo. Così, dopo esserci cimentati per ore ai fornelli, godremo finalmente la soddisfazione del meritato relax.