Detersivo, brillantante e giusta disposizione delle stoviglie

Detersivo, brillantante e giusta disposizione delle stoviglie

Qual è, in assoluto, il modo migliore di caricare la lavastoviglie? Ognuno ha le sue tecniche ma, per garantirci il massimo da questo elettrodomestico, vi sono un paio di trucchi che si rivelano sempre validi. Dall'uso del brillantante alla giusta collocazione dei piatti, vediamo, quindi, come migliorare l'efficienza della macchina per ottenere risultati ottimali ad ogni lavaggio.

Partire dal fondo

I piatti andrebbero caricati sempre a partire dal fondo della lavastoviglie. Il consiglio è di sistemare prima gli utensili più grandi nella parte posteriore della macchina, quindi collocare i più piccoli davanti, assicurandoci di non creare ostruzioni al movimento dei bracci irroratori. Questa disposizione facilita la circolazione dell'acqua, che quindi raggiunge tutte le stoviglie per assicurare risultati di pulizia insuperabili. Se abbiamo un carico variegato, cerchiamo di suddividerlo in diversi scomparti. Ad esempio, possiamo sistemare i piatti più grandi sul fondo sinistro della lavastoviglie e riservare a tazze e scodelle la parte frontale anteriore. In questo modo non sarà necessario scervellarsi in incastri tipo Tetris, visto che ogni cosa sarà esattamente al suo posto.

Sempre a pieno carico

Viene da sé che, per ottenere la massima efficienza ad ogni lavaggio, è preferibile azionare la lavastoviglie soltanto quando abbiamo occupato tutti gli spazi a disposizione. Un unico ciclo a pieno carico ci consente, infatti, di risparmiare l'energia e il denaro altrimenti richiesti da due lavaggi separati. Naturalmente, ciò dipende dal numero di persone in famiglia e dalle nostre abitudini ma, anche se viviamo da soli, ricordiamoci che è sempre meglio un solo lavaggio alla settimana, purché a pieno carico, piuttosto che lavare un numero limitato di stoviglie ogni giorno.

Una disposizione perfetta

In base a ciò che carichiamo in lavastoviglie, esistono precise istruzioni in merito al cestello o allo scomparto più adatti. Come regola generale, teniamo presente che tazze, bicchieri e altri contenitori per bevande andrebbero disposti sul cestello superiore; quello inferiore è invece ideale per piatti, pentole e padelle. Queste accortezze permettono uno scorrimento dell'acqua più uniforme ed evitano che la lavastoviglie possa subire danni o, addirittura, ribaltarsi!

Brillantante, per risultati a regola d'arte

A fine lavaggio, può essere decisamente frustrante trovare le nostre stoviglie ricoperte da aloni o striature. Per evitare che questo accada possiamo usare Finish Brillantante 5X Power Actions, che elimina qualsiasi residuo, aiuta a prevenire le macchie d'acqua e forma una sorta di pellicola protettiva sui piatti, per risultati sempre splendenti. Grazie al brillantante non dovremo più preoccuparci di controllare la lucentezza dei nostri piatti, una volta terminata la lavastoviglie, ed accelereremo il processo stesso di asciugatura.

Anche un esperto della lavastoviglie vuole ottenere risultati più efficienti ad ogni carico. Con questi suggerimenti, speriamo di aver fatto luce su come sia possibile migliorare le prestazioni della nostra lavastoviglie, lavaggio dopo lavaggio.

 

 

Scegli il tuo prodotto preferito:

1. Finish Cristalli di Sale 5X Power Actions - Sale per lavastoviglie
2. Finish CuraLavastoviglie 5X Power Actions - Per la pulizia della lavastoviglie
3. Finish Classic Original - Pastiglie per lavastoviglie

Altri articoli che potrebbero interessarti:

1. Miglior detersivo per lavastoviglie e recipienti smaltati
2. Bicchieri Opachi: Comprendere il Problema
3. Acqua Dura e Calcare