Acqua dura: cos'è?

Acqua dura: cos

L'acqua viene definita dura quando contiene livelli relativamente alti di calcio, magnesio e altri minerali. Maggiore è la concentrazione di questi ultimi, maggiore sarà la durezza dell'acqua. Il termine non è scelto a caso: l'acqua dura influisce in maniera negativa sui processi di lavaggio e può persino inibire l'efficacia del sapone.

Acqua dura: cause, conseguenze e soluzioni

Il termine acqua dura è ormai entrato a far parte del nostro lessico quotidiano ma, nello specifico, di cosa si tratta? E qual è il suo impatto sulla vita di ogni giorno? Una durezza maggiore può sì migliorare il gusto dell'acqua (1), ma anche causare chiazze sulla vetreria, patine opache sui sanitari e un accumulo di calcare ostinato nella lavastoviglie.

Acqua dura: il test del bollitore

Uno dei metodi più semplici per verificare gli effetti della durezza dell'acqua consiste nel dare un'occhiata all'interno del nostro bollitore. Se viviamo in una zona caratterizzata da acqua dura, sicuramente noteremo un residuo biancastro e squamoso sul fondo o sulle sue pareti. Si tratta di calcare, il cui accumulo può compromettere l'efficienza del bollitore stesso, rallentando il processo di ebollizione di acqua, latte o altri liquidi.

Come "combattere" la durezza dell'acqua

Quando l'acqua dura circola all'interno della nostra lavastoviglie, le conseguenze sono sostanzialmente due: bicchieri opachi e accumuli di calcare. Per fortuna, esistono diversi modi di affrontare il problema, con soluzioni che vanno da una rigorosa pulizia delle zone incrostate all'adozione di particolari addolcitori. (immagine del prodotto "Sale per lavastoviglie")

  • Il sale per lavastoviglie Finish Sale Ultra Attivo può rappresentare un valido aiuto, dal momento che addolcisce l'acqua e impedisce al calcare di depositarsi sui piatti e sulle parti vitali della macchina. Il suo uso aumenta quindi le performance pulenti della lavastoviglie e previene il formarsi di macchie e striature sui piatti contenuti al suo interno.
  • Per risultati ottimali, è possibile aggiungere alla lavastoviglie anche il brillantante Finish della linea Brillantezza&Protezione, capace di ridurre la formazione di aloni e di eliminare qualsiasi eventuale residuo, sia esso di cibo o di calcare. Così, i nostri piatti saranno ancora più puliti e splendenti.

Sale per lavastoviglie FinishFinish Brillantante


Acqua Dura e Calcare

Un'alta durezza dell'acqua causa depositi di calcare, che creano aloni e macchie opache sui bicchieri. Sfortunatamente, non sempre si è consapevoli della durezza dell'acqua che si ha in casa nostra. Per scoprirne l'esatto livello della durezza acqua dei comuni italiani, puoi richiedere informazioni alla compagnia dell'acqua della tua città. Le regioni italiane sono prevalentemente servite da acque medio-dure.

Per avere un'idea della qualità dell'acqua puoi anche consultare la cartina, che mostra quali sono le zone d'Italia in base alla durezza dell'acqua.

Mappa zone acqua dura in Italia

 

Utilizzare ad ogni lavaggio Finish Brillantante e Finish Sale Ultra Attivo aiuta a prevenire eventuali residui e aloni sui bicchieri.


Acqua dura: i miti da sfatare

Vi è una diffusa disinformazione riguardo il significato di durezza dell'acqua, i suoi componenti e gli effetti ad essa correlati. Diamo quindi uno sguardo ai principali pregiudizi riguardo l'acqua dura, rapportandoli alle attuali conoscenze scientifiche

  • Mito 1 - Nell'acqua sono presenti contaminanti

    Un preconcetto, tanto erroneo quanto ostinato, riguarda la presenza di possibili sostanze dannose all'interno dell'acqua dura. Essa si caratterizza per i suoi composti, in particolare calcio e magnesio, ma questi non hanno niente a che vedere con i contaminanti dell'acqua quali disinfettanti, microrganismi e sostanze chimiche inorganiche.
  • Mito 2 - Gli addolcitori depurano l'acqua

    È importante sapere che, così come i minerali non sono contaminanti, allo stesso modo gli addolcitori non purificano l'acqua. Questi dispositivi sono progettati per eliminare, o ridurre, l'elevata concentrazione di sali di calcio e magnesio contenuti nell'acqua dura: il loro unico scopo è quello di separare i minerali dall'acqua: un addolcitore non può depurare l'acqua, in quanto non è strutturalmente adibito a un'eventuale purificazione da sostanze chimiche, sedimenti o microrganismi. Questi ultimi possono essere isolati attraverso la filtrazione, ad esempio con l'impiego di carbone attivo.
  • Mito 3 - L'acqua dura causa l'opacità dei bicchieri

    L'acqua dura può avere effettivamente alcune conseguenze sui bicchieri, ma non causa comunque la loro opacità. L'unica pecca è data dal possibile accumulo di depositi calcarei sulla superficie vetrosa, responsabile di antiestetiche striature. Tuttavia, scongiurare la formazione di queste fastidiose macchie non è impossibile: è sufficiente affidarsi al brillantante Finish, che impedisce ai suddetti minerali di depositarsi sul vetro, preservando la brillantezza di tutti i bicchieri.
  • Mito 4 - L'acqua dura rovina i bollitori

    Anche se l'acqua dura contiene elementi che sviluppano carbonato di calcio, il costituente principale del temibile calcare, non è comunque il caso di sottoporla a lunghi processi di bollitura. Se sei preoccupato degli effetti che il calcare potrebbe arrecare al tuo bollitore, riempilo d'acqua per metà e aggiungi due cucchiai di aceto bianco. A questo punto, lascia agire la soluzione per almeno quattro ore. Trascorso tale lasso di tempo, svuota il bollitore e dì addio a qualsiasi traccia di calcare! Qualora i segni dovessero persistere, si consiglia di sciacquare il bollitore e ripetere più volte la procedura.

Scegli il tuo prodotto:

1. Finish Cristalli di Sale 5X Power Actions - Sale per lavastoviglie
2. Finish CuraLavastoviglie 5X Power Actions - Per la pulizia della lavastoviglie
3. Finish Brillantante 5X Power Actions Original - Brillantante per lavastoviglie
4. Finish Classic Original - Pastiglie per lavastoviglie

Altri articoli che potrebbero interessarti:


Scopri Finish Cristalli di Sale per lavastoviglie