Acqua dura: cause, conseguenze e soluzioni

Acqua dura - cause, conseguenze e soluzioni

Il termine "acqua dura" è ormai entrato a far parte del nostro lessico quotidiano ma, nello specifico, di cosa si tratta? E qual è il suo impatto sulla vita di ogni giorno? Una durezza maggiore può sì migliorare il gusto dell'acqua [1], ma anche causare chiazze sulla vetreria, patine opache sui sanitari e un accumulo di calcare ostinato nella lavastoviglie.

Che cos'è l'acqua dura?

L'acqua viene definita "dura" quando contiene livelli relativamente alti di calcio, magnesio e altri minerali. Maggiore è la concentrazione di questi ultimi, maggiore sarà la durezza dell'acqua. Il termine non è scelto a caso: l'acqua dura influisce in maniera negativa sui processi di lavaggio e può persino inibire l'efficacia del sapone.

La prova del nove: il test del bollitore

Uno dei metodi più semplici per verificare gli effetti della durezza dell'acqua consiste nel dare un'occhiata all'interno del nostro bollitore. Se viviamo in una zona caratterizzata da acqua dura, sicuramente noteremo un residuo biancastro e squamoso sul fondo o sulle sue pareti. Si tratta di calcare, il cui accumulo può compromettere l'efficienza del bollitore stesso, rallentando il processo di ebollizione di acqua, latte o altri liquidi.

Come "combattere" la durezza dell'acqua

Quando l'acqua dura circola all'interno della nostra lavastoviglie, le conseguenze sono sostanzialmente due: bicchieri opachi e accumuli di calcare. Per fortuna, esistono diversi modi di affrontare il problema, con soluzioni che vanno da una rigorosa pulizia delle zone incrostate all'adozione di particolari addolcitori.

  • Il sale per lavastoviglie di Finish può rappresentare un valido aiuto, dal momento che addolcisce l'acqua e impedisce al calcare di depositarsi sui piatti e sulle parti vitali della macchina. Il suo uso aumenta quindi le performance pulenti della lavastoviglie e previene il formarsi di macchie e striature sui piatti contenuti al suo interno.
  • Per risultati ottimali, è possibile aggiungere alla lavastoviglie anche il brillantante Finish della linea Brillantezza&Protezione, capace di ridurre la formazione di aloni e di eliminare qualsiasi eventuale residuo, sia esso di cibo o di calcare. Così, i nostri piatti saranno ancora più puliti e splendenti.

 

[1] http://www.wisegeek.com/what-is-the-difference-between-soft-and-hard-water.htm#didyouknowout

 

Scegli la tipologia di prodotto che ti interessa:

1. Sale per lavastoviglie
2. Pulizia lavastoviglie
3. Brillantante per lavastoviglie
4. Pastiglie per lavastoviglie

Altri articoli che potrebbero interessarti:

1. Miglior detersivo per lavastoviglie e recipienti smaltati
2. Bicchieri Opachi: Comprendere il Problema
3. Acqua Dura e Calcare