Pulizia in lavastoviglie dei bicchieri più bizzarri

Pulizia in lavastoviglie dei bicchieri più bizzarri

Dalla grappa alla tequila, vi sono distillati che richiedono bicchieri specifici per essere apprezzati appieno. In questo articolo daremo un'occhiata ai bicchieri più curiosi e scopriremo come proteggerli grazie a una corretta pulizia in lavastoviglie.

Tequila

Il bicchiere tradizionalmente riservato alla tequila è semplice, senza troppi fronzoli. Gli intenditori amano sorseggiare l'acquavite d'agave da un bicchierino del tutto simile a quello da champagne, anche se molto più piccolo. Altri preferiscono uno Snifter, ossia il tipico bicchiere a stelo da brandy. Che si prediliga l'uno o l'altro, l'importante è non dimenticare sale e limone: due ingredienti base per uno dei modi più apprezzati di bere la tequila.

Porto

Il Porto viene servito in bicchieri decisamente stravaganti. Si chiamano Port Pipes e, come il nome stesso suggerisce, sono proprio a forma di pipa: il profilo è quello di una semplice coppa ma, dalla base del bicchiere, si sviluppa un prolungamento che funge da cannuccia. Con ogni probabilità, si tratta di un'evoluzione dei contenitori originali, dotati di beccuccio e coppa chiusa per non permettere all'aria di entrare a contatto con la bevanda, sebbene la logica che sta dietro a tale teoria di consumo risulti piuttosto traballante. I primissimi bicchieri di questo tipo risalgono addirittura al XII secolo [1], anche se la loro storia, nel corso degli anni, è andata in gran parte perduta.

Grappa

La grappa è un distillato di vinacce, ricavato da uve esclusivamente italiane. L'elevato contenuto alcolico, che generalmente si attesta nel range del 35-60%, suggerisce di non esagerare e di puntare su bicchieri di dimensioni contenute. Per la sua degustazione, infatti, si prediligono piccoli calici sinuosi, dallo stelo lungo per mantenere intatta la temperatura della grappa, e dalla forma a tulipano, in grado di conservare tutti i sentori aromatici della bevanda e di condurli fino alle narici di chi si appresta a degustarla.

Indipendentemente dalla tipologia di bicchieri, la pulizia in lavastoviglie con Finish Quantum MAX Brillantezza&Protezione è la soluzione ideale per prendersi cura di loro e per preservarli dai processi che causano l'opacità del vetro. Sebbene sia meglio escludere i set di vetreria antica dalla pulizia in lavastoviglie, i bicchieri per grappa e tequila trovano facilmente posto nel cestello superiore: qui, la speciale tecnologia Salvavetro assicura loro un lavaggio profondo e una brillantezza straordinaria. Perché non concedersi, quindi, un buon drink in totale relax? Alla pulizia in lavastoviglie ci penserà Finish.

 

[1] http://www.winespectator.com/drvinny/show/id/49921

 

Scegli il tuo prodotto preferito:

1. Finish Tutto in 1
2. Finish GelCaps Tutto in 1 MAX Brillantezza&Protezione
3. Finish Finish PowerGel Tutto In 1 MAX Forza e Purezza

Altri articoli che potrebbero interessarti:

1. Non tutti i bicchieri opachi vengono per nuocere
2. Bicchieri Opachi: Comprendere il Problema
3. Tutto sulla pulizia dei bicchieri opachi